Auditorium Arcangelo Corelli e Piazza a Fusignano, Ravenna (1995)

L’Auditorium dedicato ad Arcangelo Corelli nella sua città natale e inaugurato da Enrico Gatti nel dicembre 2007, completa una delle più interessanti esperienze italiane di urbanistica partecipata. La riconversione della galleria di un cinema abbandonato in auditorium da 200 posti con il piano terra adibito a luogo d'incontro tra il Comune e il cittadino è l’ultimo tassello del programma di riqualificazione urbana dell’intero centro storico.
Il progetto integra la galleria preesistente con una nuova “zona palco”. La sala a gradoni è concepita come uno spazio tecnico con gli impianti e le strutture a “vista”: una vera e propria cassa armonica a configurazione variabile, accordabile in rapporto al genere musicale da eseguire grazie a una serie di elementi di correzione acustica orientabili - sospesi, a parete, a pavimento. Il sistema comprende tre sequenze di quattro vele appese di cui le prime fisse - come camera acustica del palco - e le altre due orientabili; panelli fissi a parete sui lati lunghi e sul fondo della sala; elementi mobili sul palco per adeguare la camera acustica al numero degli esecutori. I pannelli, il parquet e i componenti delle poltrone in faggio conferiscono una grande unitarietà materica alla sala accentuandone la connotazione di cassa armonica lignea.
Le strutture, lasciate a vista e trattate con vernici intumescenti color alluminio, utilizzano profili commerciali in acciaio, in forma di colonne binate svasate con capitello stilizzato dove si innestano i tiranti che portano il solaio tecnico, i controventi e le centine reticolari di copertura.

Auditorium Arcangelo Corelli e Piazza a Fusignano, Ravenna (1995-2007)
1^ Fase (1995-2003): strutture e impianti: Pio Farina, Alfeo Grandi; collaboratori: Nicoletta De Benedetti, Enrico Farina, Sergio Iaquinta, Romeo Menarini, Marco Tarabella;
2^ Fase (2003-07): strutture: Pio Farina; impianti e attrezzature di scena: Giancarlo Montagna, Marco Peloso, Claudio Orlati; acustica: Alessandro Placci; sicurezza: Enrico Ghiselli; direttore operativo: Michele Stillittano